Claudia

Claudia

E’ la quarta volta che provo a riscrivere la pagina “Bio”, non mi piace mai il risultato, forse perchè in fondo sono timida o perfezionista, o semplicemente non sono mai abbastanza ispirata.
Quindi oggi ci riprovo e decido di andare per tappe 🙂

Nasco a Napoli nel dicembre ’85, a 13 anni io e la mia famiglia ci siamo trasferiti nel casertano, un momento molto difficile ma che ha di certo (guardandola con il senno di poi) migliorato le nostre vite.

Frequento il liceo linguistico in una classe totalmente femminile e non vi nascondo che è stata dura convivere con 28 ragazze.

Alla fine del liceo, sbagliando alla grande, mi iscrivo alla facoltà di archeologia, nei primi anni ho conseguito diversi esami con discreto successo, vincendo due borse di studio.
Grazie a questi due premi, ho avuto la possibilità di partecipare a campagne di scavo archeologico e lavorare come restauratrice nel museo archeologico dell’antica Capua, due esperienze bellissime e formative, ma che a malincuore mi hanno fatto capire che nella vita non voglio fare assolutamente l’archeologa, difatti non ho mai completato gli studi.

Nei primi anni universitari, capisco che la scrittura è la mia vera passione e inizio a collaborare con diverse testate on line e cartacee free press, collaboro alla stesura e alla regia di due cortometraggi: “La chiave di Sol” e “La Signora”, il primo finalista al premio Obiettivo Corto e il secondo vincitore del premio della critica al Mitreo Film Fest.

Continuo le mie esperienze nella stampa collaborando con la Compagnia Teatrale Mutamenti, dove ho incontrato colui che diventerà poi mio marito.

Grazie all’amore e alla musica approdo a New Radio Network, radio FM regionale, dove conduco e scrivo la trasmissione City Lights On Air, periodo in cui ho avuto l’occasione di conoscere musicisti emergenti provenienti da ogni parte d’Italia e d’Europa e dove ho avuto l’occasione di intervistare personaggi del calibro di Sergio Rubini, Fabrizio Bentivoglio e altri.

Nel 2010, con immenso dolore, decido di lasciare il mondo del giornalismo, purtroppo nelle mie zone “si usa non pagare i giornalisti” e visto che in qualche modo bisogna pur campare decido di cercarmi un lavoro retribuito.

Nel 2011, dopo diversi lavoretti qui e li, arrivo alla CodexLab, software house, dove dopo un primo momento in cui facevo solo segreteria decidono di impiegare le mie competenze nella comunicazione aziendale come web editor e copywriter (finalmente!).

Un anno dopo io e Paolo ci sposiamo, e festeggiamo la luna di miele con un viaggio on the road in lungo e in largo per il Regno Unito, scoprendo dei posti meravigliosi.

Il 10 agosto 2013, arriva la più grande gioia della mia vita: mio figlio Francesco. Potrei risultare mielosa e banale ma non si può descrivere la gioia dell’essere genitori, ed auguro a tutti di provarla.

Durante la gravidanza, inizio a scrivere That’s My Mode, il mio blog.
That’s My Mode nasce dal bisogno di continuare a scrivere qualcosa per me stessa e soprattutto come piace a me, senza dover necessariamente rispettare le esigenze di qualche cliente.

Credo questa volta di aver detto tutto e di essere stata completamente sincera.

Se siete giunti su questa pagina vi do il benvenuto sul mio blog e mi auguro di leggere i vostri commenti.

Un abbraccio

Cla

 

 

Commenti

Rosalba

L’essenza!

Scrivi una risposta o commento.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *